Dove mangiare?

News! I nuovi locali che hanno aperto in Langa che non potete perdervi! – Aggiornato!

Buongiorno a tutti, oggi vi parlerò di nuovi locali che valgono la pena di essere scoperti!

In Langa negli ultimi anni c’è fermento, ci sono tante nuove idee, giovani ( e non) che si vogliono mettere in gioco e lo spazio c’è per tutti. Noi “locali” non possiamo che essere felici per tutte queste nuove proposte che accontentano i gusti più variegati! Allora…iniziamo!

Number 10 , vineria, bottega e caffè – Belvedere Langhe

Ed ecco una novità che più fresca di così non si può! A Belvedere Langhe, qualche giorno prima di Natale, ha aperto questo locale unico nel suo genere ! Si tratta infatti di una bottega alimentare, vineria, enoteca e caffè ideale dalla colazione al dopo cena: insomma, ci potreste trascorrere un’intera giornata! Questo bel casale storico è stato infatti acquistato e finemente ristrutturato da una bella famiglia italo-inglese-lituana, che l’ha trasformato in un luogo accogliente e in un punto di riferimento per gli abitanti di questo paese: in un borgo come Belvedere, abitato da poco più di 300 persone, questa è una perla che non vi potete far sfuggire! Particolarmente consigliato per l’aperitivo, dove ad un’ampia scelta di vini provenienti da tutto lo stivale si accompagnano taglieri deliziosi, con pane e focaccia fatti nel loro forno a legna e i salumi e i formaggi che potrete anche acquistare per gustarveli a casa. Come dicevo prima il Number 10 è infatti anche una bottega, dove troverete salumi, formaggi, olio, frutta, verdura e gli immancabili prodotti da forno fatti da loro: oltre al pane e alla focaccia già citati non perdetevi le buonissime torte. E c’è anche tanto altro che non vi svelo! Vi ho convinti? Allora sappiate che sono aperti tutti i giorni tranne il martedì dalle 8 del mattino a dopo cena.

https://www.facebook.com/number10-100716161445369/

Gennaro di Pace – Località Perno, Monforte d’Alba

https://www.instagram.com/gennarogdp/?hl=it

Quante belle novità! A testimonianza che ormai la Langa non si ferma più, ogni mese si scopre un nuovo locale che vado a provare il prima possibile! E questo delizioso ristorante mi ha convinta al 100%! E’ incastonato nel piccolo borgo di Perno a Monforte d’Alba, che conta 50 abitanti, un bellissimo castello e fino ad ora due ristoranti, a cui si è aggiunta questa sfiziosissima novità! Troverete un locale intimo e accogliente, con circa una ventina di posti, gestito da una coppia giovane e capace: lo chef calabrese Gennaro di Pace è arrivato in Langa dopo diversi anni di esperienza in Italia e non solo, e con la moglie -di Bologna- si è trasferito in questo angolo di paradiso. L’abbinata Calabria-Emilia-Romagna-Piemonte non poteva che essere vincente, e nel menù del ristorante si possono cogliere spunti da queste tre bellissime regioni dalla grande storia culinaria. Il menù è davvero interessante, con abbinamenti non scontati ma riusciti benissimo: oltre ai grandi classici piemontesi che non potevano mancare ( battuta al coltello, vitello tonnato, insalata russa ) troverete molte proposte deliziose, come il “ragù in black” e tante altre che vi lascio il piacere di assaggiare di persona. Per la bellezza del borgo, se non ci siete mai stati, vi consiglio di prenotare per il pranzo, per poi ritornarci tante e tante sere. Un viaggio culinario di qualità davvero alta, ad un prezzo più che onesto: menù da 4 portate a 40€.. cosa devo ancora dirvi? Andate a trovare questi bravissimi ragazzi, a noi hanno regalato una serata davvero piacevole e sono sicura che sarà lo stesso per voi. Ricordatevi solamente di prenotare date le dimensioni del locale, che è aperto tutti i giorni tranne il lunedì: Buon appetito!

Borgo Sant’Anna – Monforte d’Alba

Eccoci a parlare di un ristorante fresco fresco! Ha aperto a inizio ottobre, ma lo staff è già collaudato : sia lo chef Pasquale Laera ( già una stella Michelin e prima sous chef di Cannavacciuolo), che il maitre/sommelier e una parte dei camierieri di sala, provengono dal Boscareto di Serralunga, dove si sono “fatti le ossa” prima di buttarsi in questa bellissima avventura. Il luogo è incantevole, un cascinale di campagna ristrutturato con cura, con una vista mozzafiato su i paesi limitrofi e il Monviso. Ci troviamo a Monforte, poco lontani dal paese, sulla strada che conduce a Serralunga, una delle più panoramiche delle Langhe, e quì questo giovane e appassionato gruppo ha dato vita a una realtà davvero interessante. Non vi svelo nient’altro sul menù, provate voi stessi, ma la fantasia e la capacità tecnica del giovane Pasquale Laera vi stupiranno di sicuro! Abbinamenti curiosi, sapori nuovi che però riportano alla mente quelli delle ricette tradizionali delle nostre nonne. Carta dei vini ampia e curata, e il maitre vi saprà sicuramente consigliare al meglio. Complimenti e tanti in bocca al lupo a Laera e lo staff, qui la stella Michelin la meritano davvero! (prossimamente?). Cosngiliatissimo a chi vuole regalarsi un’esperienza gustativa, a pranzo c’è il bonus della vista. https://www.borgosantanna.it/

Orari : Da martedì a sabato aperto pranzo e cena, la domenica aperto solo a pranzo, lunedì chiuso

Vineria Sociale – La Morra

Qui cambiamo genere, si tratta di una deliziosa e conviviale vineria nel centro storico di La Morra. Quello che per anni è stato il tipico bar di paese gestito dalla mitica Silvana, è ora in mano a un gruppo di affiatati e capaci giovani, che hanno saputo creare un luogo davvero piacevole e unico. Bella scelta di vini, con etichette da tutta Italia e non solo, con un’attenzione particolare alle piccole cantine di nicchia. Interessantissimo anche il menò, diverso dai classici di Langa, che mantiene però i capisaldi della gastronomia locale ( battuta di fassona e vitello tonnato in primis), ma si avventura anche in sapori e ricette diverse, ma molto indovinate. Consigliatissima per un aperitivo divertente e per il pranzo. https://www.instagram.com/vineriasociale/?hl=it

Orari : lunedì, martedì e mercoledì aperti 17/23, venerdì sabato e domenica dalle 12 alle 11, chisi il mercoledì

Le Piemontesine – Igliano

Ed eccoci arrivati a una piccola perla che dovete assolutamente conoscere! Si tratta del ristorante – hotel Le Piemontesine, a Igliano, piccolo paese dell’Alta Langa a pochi passi da Murazzano. Qui nel 2015 Jerome e Charlotte, che prima abitavano a Parigi, hanno aperto questo gioiellino, che ha decisamente alzato l’asticella dell’offerta culinaria in questa parte meno blasonata di Langa. E’ vero, il titolo di questo articolo preannunciava nuovi locali, mentre alle Piemontesine si servono piatti gustosi agli avventori da ormai 4 anni, ma questo locale meritava di essere menzionato! In più, essendo leggermente fuori dalle solite rotte, può darsi che alcuni di voi non lo conoscano ancora ( recuperate!). Cosa troverete una volta arrivati? Un ambiente elegante e curato, ma al tempo stesso accogliente, un menù che spazia dai cavalli di battaglia della cucina francese ( deliziosi!) a piatti della cucina italiana e piemontese rivisitati dalla sapiente mano del cuoco d’oltralpe. Anche la carta dei vini rappresenta al meglio questo connubio Francia-Italia, e regala piacevoli sorprese. La cura nel servizio di Charlotte va di pari passo a quella che la cucina ci mette in ogni piatto, e questo tandem fa sì che sia tutto impeccabile! Le Piemontesine è il ristorante romantico per eccellenza dell’Alta Langa, provare per credere! Portate la vostra anima gemella o presunta tale alle Piemontesine e la conquisterete, e se così non fosse era destinata a finire, non c’è dubbio! P.s. altro punto a favore di questo ristorante sono le camere sovrastanti il ristorante, belle e a prezzi molto onesti per la qualità offerta ( idem per il ristorante). https://www.le-piemontesine.it/

Orari : aperto da martedì a domenica pranzo e cena, chiuso il lunedì

Cibo – Alba

Ed ecco una novità che più nuova non si può! In Langa non si era mai provato a sperimentare con il sushi di carne, fassona in particolare, ma fortunatamente ci hanno pensato dei ragazzi albesi con ottimi risultati! Non solo sushi “di carne” o, come lo definiscono loro “Langa sushi”, ma anche variazioni interessanti e fantasiose su piatti tipici piemontesi con protagonista la carne. Geniali gli accostamenti, un menù che varia spesso, un servizio simpatico e una carta dei vini non male. Ho personalmente provato il pelaverga con il loro sushi ed è stato amore a prima vista! Riassumendo: bravi ragazzi! https://www.ciboalba.it/home

Orari : aperto tutti i giorni tranne il martedì, pranzo e cena

Agriturismo iride – Roddino

Procediamo in questo viaggio fra la ristorazione di Langa ( che fame che mi è venuta nel frattempo!) con un ristorante che c’è da diversi anni, ma quest’anno si presenta con i locali rinnovati, un logo nuovo e un menù strabiliante! Nel bel paesino di Roddino, a due passi da Monforte, si trova questo ristorante condotto da Iride, in sala, e da suo figlio Isaia, chef, che ha davvero tanto talento e ogni volta che si va a mangiare da loro si nota la sua crescita come cuoco. I suoi piatti guardano alla tradizione ma sempre con abbinamenti inusuali, ingredienti insoliti ma deliziosi. Fatevi guidare da questa bella coppia madre-figlio in una scoperta di sapori nuovi e soprendenti, Isaia ha la stoffa per diventare davvero un grande chef, quindi affrettatevi a provare la sua cucina prima che diventi famoso! Aggiungetevi la simpatia e la spensieratezza della madre, e vi troverete immersi in un ambiente caldo e accogliente, amichevole, mangerete divinamente e berrete vini interessanti, non banali. Dunque, non vi resta che prenotare! https://www.agriturismoiride.com/

Baladin Open Garden BistrotPiozzo

La Langa non è solo vino, ma anche birra! E sicuramente l’esempio più calzante è Baladin, birrificio artigianale piemontese attivo già dal 1996. Da un paio d’anni Teo Musso, il fondatore della Baladin, ha aperto un “parco” , chiamato appunto Open Garden, dove troverete un locale adibito a birreria, il ristorante di cui vi parlerò oggi, il birrificio, delle casette per fermarsi a dormire guardando le stelle.. insomma, è difficile da spiegare a parole, andateci di persona e vedrete che bel progetto ambizioso e unico ha preso piede in questo piccolo paesino ,conosciuto ai più per la birra e per la zucca ( e per la birra alla zucca!). Ho scelto di parlarvi di questo ristorante in quanto, da inizio ottobre, ha un po’ cambiato veste, da ristorante di “Casa Baladin” a “Bistrò”. Consiglio a tutti gli amanti della birra e non di provarlo per vivere un’esperienza gustativa diversa, di lasciarvi consigliare dai preparatissimi camerieri sulla birra che fa più al caso vostro, e di farvi coccolare dai piatti dello chef Christian Meloni Delrio, che propone una cucina interessante e innovativa.

https://www.baladin.it/baladin-open-garden-birreria


Instagram